Crea sito

Collettivo Alta Marea

Omar Dodaro - Stefano Cucchi - Lorenzo Ciapponi

Mare RLTD (Mare Related) è un progetto multi-modale basato originariamente su interviste e scritti di persone comuni in merito all’idea di mare. Queste espressioni individuali si concretizzano in un racconto costituito da un livello sonico concreto, musicale evocativo, visivo sinestetico e narrativo simbolico. Il mare, partendo da una visione soggettiva utopico-fanciullesca e attraverso una progressiva immersione – che è presa di coscienza – diventa un ambiente reale e distopico che traccia i limiti di una possibile rappresentazione della contemporaneità, nella dialettica eterogeneità-omologazione, individuazione-massa, indifferenza-partecipazione. Abbandonarsi al mare permette di rimettersi in contatto con la propria natura, accogliendo, anche, gli aspetti terrificanti ed incontrollabili che siamo portati a vedere solo da lontano.

Il progetto è declinato in quattro forme caratterizzate da differenti canali di comunicazione in grado di arrivare ad una platea più ampia, senza per questo operare riduzioni o semplificazioni linguistiche. Le quattro forme si avvalgono delle moderne tecnologie ed operano su diversi livelli di interazione tra gli interpreti/esecutori e gli spettatori/fruitori.

 

 1) Perfomance 

 2) Audiovisuale 

 3) Acusmatica

 4) Installativa

 

PERFORMANCE

La performance nasce dalla necessità di riconsegnare ai partecipanti i pensieri raccolti in merito all’idea di mare attraverso un nuovo scenario nel quale i device mobili sono il mezzo simbolico della restituzione. I cellulari diventano dei piccoli diffusori che non hanno una funzione meramente acustica ma spaziale, di presenza e di individuazione dell’origine. I partecipanti, sentendosi chiamati, sono invitati ad immergersi nella narrazione sonora, testuale e visuale che, senza soluzione di continuità, si avvicenda in un viaggio verso regioni nascoste e misteriose, talvolta ignorate. La performance prevede tre tipi di diffusioni parallele: esafonica distale, quadrifonica vibrazionale, wireless prossimale. Si alternano sequenze acusmatiche, interventi di live electronics, letture, overtones singing e visuals processati on e off line.

 

AUDIOVISUALE

La versione audio-visuale racchiude in sé l’idea di massima espansione del concetto di mare in quanto può essere proposta negli ambienti più diversi e fruita sia individualmente, sia collettivamente. Il video è disponibile in HD (1080p) – su richiesta in 4K – mentre l’audio è sia stereofonico, sia 5.1 (versione “home theatre”). La durata complessiva è di 26′.

 

ACUSMATICA

La versione acusmatica si focalizza sulle problematiche dello spazio sonoro (10+2) ed è appositamente ottimizzata per teatri, chiostri, auditori e club. Tale versione, da fruire al buio, permette la possibilità di diffusione da nastro o di spazializzazione real time. La durata complessiva è di 30′.

 

INSTALLATIVA

La versione installativa è in fase di progettazione e verterà sull’interazione con il pubblico in uno spazio reale e virtuale.

 

 

Omar Dodaro

Diplomato in composizione, musica elettronica, pedagogia della musica e psicologia, ha all’attivo esecuzioni in festival e concorsi tra l’Europa, il Messico, gli Stati Uniti e l’Indonesia. Ha vinto il premio «Sergio Dragoni» (Società del Quartetto di Milano, 2014) ed è risultato unico classificato al «Pierre Schaeffer» (A.M.P. 2006). E’ interessato alla rappresentazione dell’uomo e del vivente attraverso, attualmente, lo studio del timbro della voce e degli aspetti fonotattici. I suoi lavori sono pubblicati da Da Vinci edition e da Babelscores.

 

Stefano Cucchi

Diplomato in pianoforte e laureato in musica elettronica si occupa di sound design, di sonorizzazioni e di produzioni di musica elettronica e synth-pop. I suoi interessi di ricerca vanno nella direzione dell’ascolto immersivo, del 3d audio e della musica binaurale. Ha partecipato alla ICSC 2019 (International Csound Conference 2019) e si occupa di programmazione di strumenti virtuali Csound-based.

 

Lorenzo Ciapponi

Laureato in Disegno Industriale al Politecnico di Milano lavora come graphic designer e video-maker. Appassionato di arte generativa, studia le possibilità di interazione tra i diversi media con una particolare attenzione alle performance live tramite l’impiego di linguaggi quali processing.

 

Voci

Lorenzo Pierobon – Overtones singing
Francesca Verga – Voce recitante

 

Testi

Giovanni Doro, Erika Mascheroni, Isabella Piazza, Silvia V.,  Marta Orlando, Stefania Altiero, Gianni Giolo, Chantal V.,  Elisa Pozzoni, Luisella Bellei, Wania Bianchi, Marco Colombo